Dal 25 al 28 settembre 2014  - ore Dalle 10.00 alle 23.00

SabirFest – Vivere il Mediterraneo

Fiera di Messina
Viale della libertà - Messina

Sabir è la lingua franca con cui, dal Medioevo fino a tutto l’Ottocento, nei porti e sulle imbarcazioni del Mediterraneo, comunicavano mercanti e pescatori, commercianti e marinai provenienti da vari paesi. Lingua meticcia che ne accoglie molte altre come l’arabo, l’occitano, il greco, il catalano, il turco, il siciliano, il genovese, il veneziano, Sabir non corrisponde a una popolazione precisa, non designa né un territorio né un confine, ma esprime l’esigenza primaria di sapere e di comunicare”.

È nello stesso clima di dialogo e apertura che si svolge dal 25 al 28 settembre a Messina il SabirFest, festival di presentazioni, dibattiti, proiezioni, reading, concerti e spettacoli teatrali.

All’interno delle iniziative del SabirFest, venerdì 26 settembre alle 18.30 (sala Vincenzo Consolo),  Giuseppe Acconcia, giornalista e ricercatore specializzato in Medio Oriente, presenta “Egitto. Democrazia militare” . A dialogare con l’autore sui temi del libro, anche il giornalista Rai Riccardo Cristiano.
Un reportage, quello di Acconcia, di grande attualità (aggiornato a settembre 2014), che racconta gli eventi rivoluzionari del triennio in cui l’Egitto è passato dal movimento di piazza al colpo di stato militare.

E Acconcia è protagonista anche dell’incontro delle 20.00 (sala Vincezo Consolo) “Cronache meridiane: raccontare il presente da vicino e da lontano”. Insieme a lui Chiara Comito, Lucio D’Amico, Andrea De Georgio, Shady Hamadi e i “siciliani giovani”, coordinati da Mario Bolognari.

Per conoscere il programma completo del SabirFest, collegatevi al sito.

Egitto Democrazia Militare

di Giuseppe Acconcia

160
4,99