Discorsi sul metodo

Cooperazione e lavoro sociale. Coordinate post-cartesiane

Il volume contiene gli interventi dei partecipanti al 31esimo anniversario della fondazione della cooperativa Iskra. Due giornate di studio in cui riappropriarsi del più trascurato dei piaceri: il piacere di pensare insieme.

 

13,00 11,05
Il libro in breve

In epoca di forte specializzazione dei saperi, il metodo diviene il grande assente. Ridotto a tecnica, vessato da concezioni di stampo neo-scientista, frainteso dai fautori dell’anti-oggettivismo radicale, il discorso metodologico rischia il misconoscimento più totale.

Eppure, se correttamente inteso, il pensiero metodologico apre inediti orizzonti di significato, collega i saperi, rivivifica il senso della prassi.
In un tempo dove lo scollamento tra pensiero e azione sembra aver raggiunto il suo punto di non ritorno, siamo così certi di non averne più bisogno?

Anteprima

Pensare è una necessità, ma anche un atto creativo che ci aiuta ad assolvere a esigenze di comprensione e di elaborazione di ciò che ci accade e di ciò che accade intorno a noi… Grazie a esso possiamo provare a dare un senso ai nostri atti di fronte a noi stessi e di fronte agli altri. Dal nostro pensare nascono idee, modelli teorici e da questi scelte metodologiche che ci guidano o ci dovrebbero guidare nella nostra messa in atto quotidiana dei progetti di socializzazione , integrazione e riabilitazione socio-educativa.