21/10/2018

“La strage dei congiuntivi”: ironico, travolgente, spassosissimo

Konrad - Il mensile del vivere naturale - Luisella Pacco

«[…] Ne parlo, ne voglio parlare, perché La strage dei congiuntivi mi è piaciuto troppo, troppo, troppissimo!!!
Eccolollà, dopo aver scritto questa oscena parola seguita da ben tre punti esclamativi, nello stile esuberante e criminoso di una ragazzina, non mi resta che fare testamento e aspettare con serenità la giusta morte che merito: il cranio massacrato a colpi di verga d’olivo, l’albero sacro ad Atena, dea della sapienza.
[…]
Forse, come è capitato a me, sentirete la spinta a leggere ad alta voce, e vi sorprenderete ad ascoltarvi deliziati mentre vi usciranno dalla bocca leggiadre parole di cui – anche se lo ammetterete solo nel segreto del confessionale – nemmeno sospettavate l’esistenza.
Libro […] ironico travolgente e spassosissimo, l’ho amato molto, dalla prima all’ultima pagina. Intendo proprio la prima, quella delle dediche (A tutti coloro ai quali nessuno dedica mai niente) a quella delle gustose Note dell’Autore […]».

Recensione a

La strage dei congiuntivi

di Massimo Roscia

220
8,49


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com