Con Massimo Roscia al Salone si difende il congiuntivo

Lo scrittore frusinate e il cantautore si schierano dalla parte del congiuntivo, con improvvisazioni verbali e musicali sulla grammatica e sulla s-grammatica.
A conversare insieme a loro la giornalista Giusy Cascio.
Dopo il successo dell’album e del singolo ‘Coinquilini’, dove ha raccontato con ironia passioni, nevrosi e precarietà di un’intera generazione, il cantautore-professore Davide Zilli torna con il suo secondo album “Il congiuntivo se ne va”.
Accattivante il libro. Scritto con intento provocatorio e volutamente irritante, con grande gusto per l’iperbole, il romanzo di Massimo Roscia è il pretesto per una riflessione arguta sullo stato di salute delia lingua e della cultura in Italia. Le vittime della “strage dei congiuntivi”, infatti, sono emblemi di un diffuso e pericoloso decadimento culturale.

Recensione a

La strage dei congiuntivi

di Massimo Roscia

220
15,50 13,20


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com