23/04/2014

Arriva nelle librerie “Dove comincia l’Abruzzo”

[…] Ciò che ne emerge è un ritratto inedito dell’Abruzzo, un racconto in presa diretta della sua storia sociale sulle tracce della memoria e delle tradizioni, della letteratura persino (da Gadda a Soldati e De Laurentiis, da Piovene a Ceronetti, da Cazzullo a Rumiz, da Ovidio a Silio Italico e John Fante), ma anche delle eccellenze enogastronomiche e delle competenze artigianali della regione. Ecco allora sfilare, uno dopo l’altro Carmine Cercone, l’oste dannunzista di Pacentro; Enzo Pasquale, il vignaiolo di Prezza; Orazio e Agostino Masciarelli, pastieri peligni; Luciano detto “Maciste”, la guida di Lanciano; Giuditta la proprietaria del ristorante “Il Castagneto” ad Amatrice; Walter D’Ambrosio, il fornaio del futuro. E ancora “Ju Boss” e Raffaele Colapietra “il professore”, incontrati a L’Aquila e considerati i resistenti del sisma, per la scelta coraggiosa di non abbandonare la propria città, di credere ancora nel domani.

 

Recensione a

Dove comincia l’Abruzzo

di Paolo Merlini e Maurizio Silvestri

220
14,90 12,66


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com