18/11/2018

Assolto Mubarak, Acconcia: l’Egitto torna indietro nel tempo

“L’assoluzione dell’ex-raiss Mubarak ha riportato l’Egitto indietro nel tempo. Insieme a lui, infatti, sono stati assolti Habib el Adlyi, ex-ministro dell’interno, e i suoi collaboratori che restano fra i  principali responsabili delle violenze di piazza Tahrir nel 2011. La loro assoluzione è un momento triste per chi ha creduto negli ideali rivoluzionari e nella trasformazione del Paese che è stata poi fermata dal ritorno dei militari il 3 luglio del 2013 e dall’elezione di Abdel Fattah al-Sisi”. A sostenerlo è Giuseppe Acconcia, giornalista free-lance, ricercatore alle Università di Pavia e Londra, autore del libro “Egitto. Democrazia militare” (Exorma Edizioni). […]

“L’assoluzione dell’ex-presidente Mubarak − prosegue Acconcia − segna in qualche modo la restaurazione e il ritorno dei suoi sostenitori. Non solo del Partito nazionale democratico, ma anche dell’intero sistema che i giovani di Piazza Tahrir volevano in qualche modo mettere in discussione”. “Ora, non solo questi leader politici vengono prosciolti dall’accusa di aver ordinato di sparare contro i manifestanti, ma anche dalle accuse di corruzione che costituivano uno dei limiti maggiori del vecchio regime, accusato di andare avanti attraverso sistemi clientelari, e uno dei punti fermi della contestazione dei giovani”. “La sentenza− conclude Acconcia − mette dunque una pietra sopra queste aspirazioni di giustizia sociale e obbliga il movimento a ricostituirsi. Non a caso dopo la sentenza sono riprese, seppur a bassa intensità, manifestazioni di protesta”.

 

 

Recensione a

Egitto Democrazia Militare

di Giuseppe Acconcia

220
4,99


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com