In cammino con Stevenson. Tino Franza

Zest / 20 mar 2016

«[...] è un manuale ricco di curiosità, riferimenti geografici, tipologie umane, può essere ritenuto un libro sostanziale per chi decida di percorrere il “Cammino di Stevenson” (conosciuto anche come itinerario GR 70). Ma non solo: nelle pagine di Franza, sfumatamente diaristiche, emergono con tempismo i tratti biografici riferiti al grande letterato scozzese, quadri scenici che ne descrivono il temperamento non accondiscendente, passionale, che ripercorrono la storia d’amore fra Robert Louis e Fanny, il loro soggiorno parigino, le divagazioni bohémien del quartiere di Montmartre.
In cammino con Stevenson è inoltre un omaggio al camminare e al viaggiare senza mete preordinate, ai letterati che ne hanno magnificato la bellezza e l’utilità, da Jean Jacques Rousseau a Bruce Chatwin fino a Jack Kerouac, è una collezione di storie che raccontano di una Francia sconosciuta ai più, quella del bandito Mandrin in lotta contro le iniquità dell’Ancien Régime, o quella della “belva del Gévaudan”, lupo o creatura mitologica che cento anni prima del passaggio di Stevenson terrorizzò le terre del Lozère.
Tradizioni e leggende popolari ma anche la peregrinazione intensa e sorprendente di uno scrittore e viaggiatore dei nostri tempi, lettore innamorato di Stevenson, Verne, Salgari, Haggard, London e Pratt, voglioso di emulare sui sentieri delle Cévennes i personaggi formativi della sua adolescenza… Jim Hawkins, Ismael, Ulisse, Corto Maltese.
Esperienza pensata inizialmente come intima quella di Franza, solitaria, ma che via via intreccia suggestioni, volti di passaggio, infatuazioni e occasioni che hanno il potere di creare legami autentici, duraturi».

Trovi la recensione qui.



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com