11/06/2018

Conti, la natura che diventa poesia e detta legge

LuciaLibri - Alessandra Chiappori

«Argentina, 1976: dopo il golpe Haroldo Conti viene rapito dal regime militare e fatto sparire, per sempre. Si chiude così, in una immaginaria lista di nomi tra desaparecidos, la carriera di un giornalista e scrittore tra i più noti dell’Argentina novecentesca, autore nel 1962 di Sudeste , romanzo vincitore del premio Fabril mai approdato in Italia prima di oggi, 2018 in cui arriva sullo scaffale di Exòrma nella traduzione preziosa e incantata di Marino Magliani».

Leggi tutto.

Recensione a

Sudeste

di Haroldo Conti



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com