Dieci domande a dieci scrittori-traduttori. Il destino dell’esule che scrive: Marino Magliani

di Matteo Telara
La poesia e lo spirito / 9 mag 2017

«Moltissima importanza è il destino dell’esule, o meglio dell’esule che scrive, questa vita vissuta costantemente col piede nel passato e l’altro nel presente. In quasi ogni mio libro affronto tempo e spazi deformati dal tempo stesso».

Per leggere tutta l’intervista clicca qui.

 

 

Altre recensioni per "L'esilio dei moscerini danzanti giapponesi":

Cantiere di scrittura - Conversazione con Marino Magliani sulla scrittura e altre cose Outsiders Webzine - “L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi”: cronaca di quello che non c’è più Amedit - Amici del Mediterraneo - “L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi” di Marino Magliani La poesia e lo spirito - Marino Magliani, “L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi” Cantiere di scrittura - Letteratura e geografia: “L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi” di Marino Magliani


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com