18/07/2018

“Dopo il diluvio”, Leonardo Malaguti – Malaguti il burattinaio…

Letture sconclusionate - Simona Scravaglieri

«La struttura di questa storia è talmente semplice che solo un vero scrittore poteva narrarla così bene. […] la storia di cui parliamo non si ferma al suo aspetto divertente e ben scritto. La distopia immaginata da Malaguti ha anche un risvolto strutturato e complesso […]. Per Malaguti, cui un genere solo sta stretto, non sottolineare questo suo lato profondamente lucido di raccontare la deriva del nostro mondo attraverso un luogo fantastico, con la leggerezza quasi della fiaba, sarebbe un vero delitto. […] La distopia non deve fornire risposte, ma […] deve stimolare una riflessione, e Malaguti ci riesce perfettamente. Lo fa inquadrando bene la società nelle sue dinamiche sociali normali, come avrebbe fatto Ballard, crea delle quinte naturali e osserva in maniera quasi maniacale quel che succede nei punti cruciali, come Schmitt ne La giostra del piacere e infine, ma non per ultimo, distribuisce i suoi personaggi su un tavolo da gioco creando solo situazioni per seguire le loro scelte individuali e di gruppo come fa Tom Perrotta. ».

Leggi tutto.

Recensione a

Dopo il diluvio

di Leonardo Malaguti



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com