“Egitto. Democrazia militare”: conversazione con l’autore, Giuseppe Acconcia

Radio Onda D'Urto - redazione

«“Egitto. Democrazia militare” è il libro, aggiornato a settembre 2014, scritto da Giuseppe Acconcia, giornalista e ricercatore specializzato in Medio Oriente e più volte ospite anche ai nostri microfoni.

Un libro, quello di Acconcia, che parte da un dato di fatto: l’incoronazione dell’ex generale Abdel Fattah al-Sisi come nuovo presidente egiziano ha chiuso tre anni rivoluzionari che hanno cambiato il Paese.

Piazza Tahrir, da laboratorio di politica di strada, è diventato il centro della repressione.

Per Acconcia proprio l’incontro, in piazza Tahrir, tra gli organizzatissimi Fratelli musulmani e i giovani rivoluzionari laici ha disattivato il potenziale del movimento.

Ma le forze armate hanno voluto azzerare la distinzione tra politici e militari intervenendo direttamente per annullare la rivoluzione del 25 gennaio 2011 con il colpo di stato del 3 luglio 2013. Da quel momento i militari hanno imposto un controllo ferreo della società e la repressione tout court contro i movimenti di opposizione, sia islamisti che laici.

E proprio lo sguardo particolare dedicato alle realtà rivoluzionarie laiche, tra le prime in piazza tra il 2010 e il 2011 con Mubarak, sono al centro della profonda introduzione al testo a cura del settantenne Sonallah Ibrahim, è uno dei più importanti scrittori egiziani, marxista e militante del Movimento democratico per la liberazione nazionale, oltre che per cinque anni in prigione (tra il 1959 e il 1964) come oppositore di sinistra ai tempi Gamal Abdel Nasser».

Per ascoltare l’intervista di Giuseppe Acconcia ai microfoni di Radio Onda D’Urto, collegati al sito!

Recensione a

Egitto Democrazia Militare

di Giuseppe Acconcia

220
14,00 11,90


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com