Fahrenheit – “Sui confini”

Fahrenheit Rai Radio3 - Graziano Graziani

«Il tema del populismo interessa anche i confini […]. Siamo giunti alla conclusione che in realtà periferie e centro città si addensano a seconda delle situazioni e non sono concetti geografici fissi. Sono così anche i confini che avete esplorato? I confini sono qualcosa che abbandona la geografia certa delle mappe, la geografia novecentesca degli Stati-nazione? Sono diventati qualcos’altro?

I confini, aldilà di quelli naturali (una catena montuosa, un fiume, il mare stesso), all’interno di una terra tendenzialmente non esistono. Sono realtà storico-politiche che definiscono un’identità in quel preciso momento. Perciò sono estremamente mutevoli […]. Noi quello che abbiamo cercato di raccontare con il nostro percorso è che un confine è più che altro un’entità culturale identitaria e non necessariamente una linea che demarca noi e gli altri, ma siamo noi stessi a porla in quel determinato luogo».

Per ascoltare il podcast clicca qui.

Recensione a

Sui confini

di Marco Truzzi

220
14,50 12,30


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com