Il Cerasuolo Valentini si racconta

di Ivan Masciovecchio
tesoridabruzzo.com / 17 apr 2014

Ad Alba Adriatica, in occasione della serata organizzata da «Porthos» il 17 aprile 2014 per celebrare il Cerasuolo Valentini, erano presenti anche Merlini e Silvestri, che nel loro Dove comincia l’Abruzzo celebrano questo vino dedicandogli un’intera sezione.

 

Il numeroso pubblico presente era formato da uno zoccolo duro di porthosiani della prima ora e da un giusto mix di appassionati e addetti ai lavori – tra gli altri […] Paolo Merlini e Maurizio Silvestri, autori del libro in uscita Dove comincia l’Abruzzo (ed. Exòrma), un viaggio su corriere e treni regionali alla scoperta di storie di terra e uomini, arricchito dalle immagini del fotografo Mario Dondero. […]

Sono state comunque le parole di un Francesco Valentini particolarmente loquace a colpire profondamente al cuore, al pari dei suoi vini straordinari. «Il nostro Cerasuolo nasce dalla vinificazione in bianco di uve nere, vale a dire che è ottenuto da solo mosto fiore in assenza totale di vinacce, senza neanche un minuto di macerazione sulle bucce. Seguendo un procedimento valido anche per il Trebbiano, grazie all’utilizzo di uno sgrondatore degli anni ’50, separo l’uva pigiata – e quindi il mosto – dalle bucce le quali vengono inserite in torchi verticali dove subiscono una pressatura soffice; poi a seconda dell’annata, del tipo di uva, dello spessore della buccia e di un’infinità di altre variabili – compreso anche il mio stato d’animo del momento – decido quanto e come miscelare una parte del torchiato con il mosto, ottenendo un colore ed un certo tipo di vino che da quel momento procederà per la sua strada».

 



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com