03/12/2020

Il dannato caso del Signor Emme

giuliaciarapica.com - Giulia Ciarapica

Da dove trai ispirazione per creare personaggi come quello di Buf? Perché l’idea è strana forte, diciamolo.

La digestione è una funzione molto complessa che viene esercitata dall’apparato digerente e che, come sai, consiste in un insieme coordinato di operazioni meccaniche e biochimiche. Talvolta i cibi pesanti che ingerisco alla sera prima di coricarmi, oltre a procurarmi dispepsie, gastriti, reflussi gastroesofagei e altri disturbi, generano idee stravaganti e visioni oniriche. Non escludo pertanto che Buf sia stato concepito dopo un generosissimo (NdA: quattro etti e mezzo) piatto di mezzi paccheri alla gricia.

I due gemelli, invece, – entrambi senza nome, e in un libro che guerreggia contro la damnatio memoriae, credo sia un dettaglio piuttosto indicativo – sembrano le due facce della stessa medaglia. Più che due ragazzini diversi, il gemello 1 e il gemello 2 sembrano due attitudini diverse della medesima persona. Per chi parteggi? Genio accademico o talento naturale ma incompreso?

Gemello numero uno e gemello numero due, tesi e antitesi, ragione e cuore, luce e oscurità, conscio e inconscio, fenomeno e noumeno, struttura e sovrastruttura, soggetto e oggetto, inizio e fine. Dall’eterna guerra degli opposti nasce l’armonia e, direbbe Eraclito, tutto si genera per via di contrasti.

Carla, Giordano (Bruno), i gemelli, Buf. Chi è Massimo Roscia?

Il camper su cui viaggiano.

Alla fine del romanzo spunta anche un certo “Signor Esse”. Anche Mario Soldati, sebbene in misura molto diversa da Monelli, è un altro dei grandi dimenticati della cultura nostrana?

Mario Soldati è un semi-dimenticato (con grande enfasi sul prefisso), un altro gigante del Novecento non adeguatamente conosciuto e celebrato. E chissà se…

 

Clicca qui per leggere l’intervista a Massimo Roscia.

Recensione a

Il dannato caso del Signor Emme

di Massimo Roscia

220
16,50 15,70


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com