09/02/2014

Il mistero dei marmorari

Il Mattino - Maria Vittoria Vittori

Di gialli ambientati nel controverso mondo medievale ce ne sono molti, ma questo di Roberto Ivaldi “Il mistero dei Cosmati” si distingue dalla folta schiera perché ci allunga il biglietto da visita per l’affascinante microcosmo dell’arte cosmatesca.
Ci ritroviamo a Roma, nel 1414, allorché al filologo umanista Braccio del Poggio, che è anche segretario pontificio, si presenta Luc’Antonio dei Mellini, uno degli ultimi rappresentanti di quella congregazione di maestri marmorari romani conosciuti con il nome di Cosmati.
Luc’Antonio porta con sé una vecchia tavoletta di alabastro con una criptica iscrizione che si riferisce alla Croce di Cristo e una storia, ancor più misteriosa, di marmorari uccisi.

 

Recensione a

Il mistero dei Cosmati

di Roberto Ivaldi

220
15,90 13,51


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com