14/11/2018

Il progetto Exòrma su Zest

Zest - Redazione Zest

«Nel logo Exòrma la lettera “epsilon” e la “ò” tagliata in basso che allude alla forma dell’“omega”, chiamano in causa la radice di un verbo greco: mollare gli ormeggi. Il progetto della casa editrice è ispirato al tema del viaggio e alla sua dimensione letteraria.
Il varo di Exòrma avviene nel 2009 ma il natante si avventura al largo alla fine del 2010 invocando la protezione di Joshua Slocum, il navigatore solitario. Lui la racconta così: «Avevo deciso di fare un viaggio attorno al mondo e, poiché il 24 aprile 1895 il vento era favorevole, salpai l’ancora a mezzogiorno e me ne andai da Boston […]», dal libro Sailing Alone Around the World.
Prima o poi, il momento di partire arriva. La prima collana a vedere la luce è Scritti traversi, la nostra ammiraglia, per continuare con la metafora marittima. Sono libri traversi perché ospitano scritture meticce: mai semplici reportage, in questi libri si mescolano l’andare, il viaggiare, con temi antropologici, interessi linguistici, artistici, incursioni letterarie, aspetti sociali e ambientali; sono esperienze del contemporaneo o incursioni originali nei classici, viaggi reali o immaginari, l’inaspettato sotto casa e la meta distante, per quanto remoti possono essere considerati oggi i luoghi del pianeta, semmai molti attualmente non più accessibili».



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com