22/10/2020

La frontiera spaesata

L'Eco del Nulla - Vanni Veronesi

«In questo libro di viaggio, dove gli squarci sulla solarità della costa fanno da contraltare alle ombre delle selvagge terre dell’interno, le due guerre mondiali rappresentano il rumore di fondo, l’interferenza della Storia maiuscola che tenta di impedire l’ascolto delle storie minuscole: […] l’autore ricorda tutti gli sconvolgimenti vissuti da queste terra di confine ma non vi dedica più parole del necessario, perché il suo intento è proprio quello di ricostruire un lembo di terra fra Oriente e Occidente che per secoli è stato unito nella sua vertiginosa frammentazione. Samonà rievoca i Celti e i Romani, gli Slavi e i Barbari, la Serenissima e Bisanzio, il Medioevo e l’Umanesimo, il Cristianesimo l’Ebraismo e l’Islam, l’Austria-Ungheria e l’Impero Ottomano, sfogliando con grazia il più incredibile campionario di mescolanze cromosomiche che l’Europa conosca. Un mondo bastardo e caleidoscopico, plurilingue e multiculturale, refrattario a qualunque categoria imposta dai libri che vogliono mettere le cose a posto, e proprio per questo sconvolto con inaudita violenza dai nazionalismi di fine Ottocento che prepararono il terreno per la tempesta del secolo successivo».

Clicca qui per leggere la recensione.

Recensione a

La frontiera spaesata

di Giuseppe A. Samonà

220
16,00 15,20


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com