22/10/2018

La grammatica diventa un giallo

Donna Moderna - Annarita Briganti

L’ortografia? Ora non s’impara più solo sui banchi di scuola, ma anche con romanzi noir o manuali esilaranti, che insegnano a cavarsela in ogni conversazione. La tendenza arriva da Più libri più liberi, la Fiera della piccola e media editoria di Roma, dove c’è un boom di libri “sgrammaticati”, che violano (ironicamente) le regole della lingua per affermare il contrario: salviamo l’italiano! Il capofila è un giallo: La strage dei congiuntivi di Massimo Roscia, edito da Exòrma. L’autore ha scritto un thriller per potersi “vendicare” dello strazio quotidiano degli strafalcioni.
«La prima vittima del mio romanzo è un assessore alla cultura, ispirato a quei personaggi a cui scappa di dire “legge del contrabbasso” anziché del contrappasso. E che mi provocano orticaria» racconta Roscia. Il solito bacchettone che tornerebbe a un italiano manzoniano? «Non sono un integralista» risponde l’autore. «Mi basterebbe il minimo sindacale: non sbagliare tempi e modi verbali. “Se io sarei” è reato. “A me mi” al bar tra amici lo tollero. Ma prenderei a randellate chi usa “briffare” oppure “efficientare”». […]

 

Recensione a

La strage dei congiuntivi

di Massimo Roscia

220
8,49


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com