23/10/2018

La preziosa documentazione raccolta da Luce Lacquaniti

linkiesta.it - Elisa Pierandrei

«Il libro restituisce al lettore la narrativa di una affascinante cultura di protesta, fatta di voci appassionate e sconsolate, ed espressione di un popolo tutt’altro che rassegnato, capace invece di esprimere, spesso con ironia, un notevole spirito critico […] Sui muri di Tunisi appaiono pensieri e pensatori che riaprono il dialogo con la lingua e la cultura occidentale. Compaiono non solo i grandi poeti arabi, dal tunisino Aboul Qacem Echebbi al palestinese Mahmoud Darwish, ma anche i francesi: Camus, Debord, Deleuze, i cui volti diventano stencil di facile esecuzione e quindi riproducibili all’infinito, anche da chi artista non è. Questo viaggio nella Tunisi underground non si limita all’interpretazione di slogan politici e pubblicitari. Incontra anche attivisti e collettivi di artisti indipendenti impegnati socialmente (Ahl Al Kahf, Zwewla, Molotov). E infine ci guida brevemente attraverso gli interventi urbani realizzati in quel particolare momento storico dal noto street artist di origine tunisina El Seed, che Forbes ha incluso nella sua lista dei 15 giovani creativi africani che stanno cambiando l’immagine dell’Africa».

Recensione a

I muri di Tunisi

di Luce Lacquaniti

220
18,00 15,30


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com