La scheda di Angelo Di Liberto dedicata a “Neve, cane, piede” di Claudio Morandini

di Angelo Di Liberto
Modus legendi / 5 gen 2017

«La grazia espressiva dell’autore fa del suo racconto un meccanismo perfetto, un’elegante e raffinata parabola di rimandi a linguaggi pittorici, materici, cinematografici […]. Perché la solitudine gioca brutti scherzi, ma la caverna che si apre in ognuno di noi, quando decidiamo di guardarla, è l’antro oscuro delle origini, in cui gli esseri umani hanno organizzato riti iniziatici dell’esistenza, per difenderla, per sottometterla come si può cercare di sottomettere il buio. Neve, cane, piede è buio e luce, perdizione e salvezza. È Letteratura di Grazia . È Mito.»

Per leggere tutta la scheda clicca qui.



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com