30/11/2014

La strage dei congiuntivi

Comunità Radiotelevisiva Italofona - redazione

[…] Il libro è un romanzo noir, genere in gran voga oggi, in cui un bizzarro gruppo di cinque persone prende di mira chiunque non sappia parlare in italiano, a partire da quelli che amministrano la cosa pubblica, presi ad esempio del diffuso decadimento culturale. Non a caso la prima vittima è proprio un assessore alla cultura.
«Cogido ergo sun: ovvero la filosofia per vivere meglio» è il titolo scelto (personalmente) dall’assessore alla cultura per celebrare l’amore per la sapienza e rimarcare le attenzioni che l’amministrazione, sin dal giorno del suo insediamendo, ha voluto riservare alle politiche culturale. Un breve saluto istituzionale rivolto ai partecipanti e poi, con raglio acuto e pomposo, l’intervento. Raccapriccianti errori fonetici, irripetibili aberrazioni lessicali, frasi irrelate e incoerenti, reggenze errate, espressioni fruste, banalità, sadiche sevizie inflitte alla grammatica, dolosi e reiterati oltraggi all’intelletto… Fino all’annuncio finale: «Il programma dettagliato delle manifestazione sarà presendato la prossima settimana in una conferenza stampa convocata a doc». A doc. Che altra sorte avrebbe potuto meritare l’assessore alla cultura?

Il racconto è pieno di citazioni classiche con un intreccio di livelli narrativi diversi, denso di rimandi e suggestioni, scritto con intento provocatorio e volutamente irritante. Non pensa che tutto questo possa rendere difficoltosa le lettura?
Da lettore io amo la finzione, l’inganno, il paradosso, la metafora, la mistificazione della storia, l’intreccio, il marameo dell’autore; adoro gli indizi apparentemente irrilevanti che poi si rivelano essere fondamentali per la comprensione generale del testo, i labirinti, i mondi paralleli, gli orizzonti di attesa che si avvicinano per poi allontanarsi all’orizzonte, i piani spaziali e temporali sconquassati, le trame – e le teste – contorte, il gioco, la burla, la provocazione, la sfida. E, fortunatamente, credo di non essere solo nell’universo. […]

 

Recensione a

La strage dei congiuntivi

di Massimo Roscia

220
15,50 13,20


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com