Massimo Roscia e gli esecrabili attacchi alla nostra Lingua

luisellapacco.wordpress.com - Luisella Pacco

«TITOLO: La strage dei congiuntivi, riferito allo scempio che viene fatto quotidianamente del patrio idioma (nelle due chiacchiere da bar così come nei migliori e apparentemente colti consessi). La confusione tra congiuntivo e condizionale, il soverchiante uso dell’indicativo che calpesta il congiuntivo, verbi intransitivi che diventano – dopo un intervento chirurgico? – ambiguamente trans…itivi, reggenze sbagliate, punteggiatura assente oppure eccessiva, sono solo alcuni degli esecrabili attacchi che la nostra Lingua è costretta a subire.
TRAMA: un bibliotecario, un analista sensoriale, un dattiloscopista della Polizia Scientifica e un professore di letteratura, stanchi di assistere alle suesposte offese alla cultura e alla grammatica, decidono di lavare l’onta col sangue. Poverini, d’altronde non hanno altri mezzi, sono soli al mondo, nobili soldati in una guerra dimenticata e senza gloria.
Se almeno ci fosse la legge dalla loro parte. Invece no. (Usciamo per un istante dal libro e guardiamo alla realtà dei fatti e dei codici: esiste il reato di vilipendio alla bandiera, art.292 c.p.; e il vilipendio alla lingua, dove lo mettiamo?). Del resto, come non desiderare la morte di un omuncolo (assessore alla cultura!) il quale nel suo discorso (accompagnato da una gragnola d’applausi e dagli inchini dei laidi portaborse) commette errori al limite della decenza?».

Clicca qui per leggere tutto l’articolo.

Recensione a

La strage dei congiuntivi

di Massimo Roscia

220
15,50 13,20


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com