Le formiche filosofiche di Lafcadio Hearn

di Giuliana Riccio
Cattedrale / 29 Gen 2018

«La farfalla è lo spirito di una persona defunta, il presagio di una sciagura, ma anche  la speranza di una vita lieta e serena. La farfalla è la leggerezza irridente della gioventù, della primavera destinata, tuttavia, a svanire nell’inverno :

“E però la stagione della fioritura, per quanto opulenta e mirabile, è assai breve; presto quei fiori appassiranno e cadranno. Nella calura estiva resteranno solo le foglie, e subito dopo, col vento e le piogge d’autunno, cadranno a terra; un ben triste destino, il vostro; recita un proverbio: ‘Ho cercato riparo sotto un albero, ma la pioggia mi bagna ancora’”.»

Per leggere tutto l’articolo clicca qui.

Altre recensioni per "Le farfalle danzano e le formiche si ingegnano":

Radio24 - Un libro tira l’altro – “Le farfalle danzano e i moscerini si ingegnano” Domenica de Il Sole 24 Ore - Un luogo dove tornare – La farfalle danzano e le formiche si ingegnano L'Indice dei Libri del Mese - Librarsi leggeri nel vento La biblioteca di Babele - La biblioteca di Babele – Lafcadio Hearn Flanerì - Storia di una mosca Zest Letteratura Sostenibile - Zest – estratto da Le farfalle danzano e le formiche si ingegnano Poetarum Silva - Anteprima “Le farfalle danzano e le formiche si ingegnano” di Lafcadio Hearn


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com