24/09/2018

“Le pietre”, Claudio Morandini

Senzaudio - Alan Polani

«In Pietre si sente comunque tutta una tradizione di montagna italiana, Buzzati in particolare, anche se stilisticamente vengono qui evocati certi apologhi calviniani e risulta difficile non pensare che i villaggi di cui si racconta (Sostigno e Testagno) non siano città invisibili ampliate ed estese fino ad assumere la planimetria del romanzo. Ma le sorprese non finiscono e lentamente […] Pietre incede, diremmo rotola, verso altro: non fosse per la filigrana umoristica che percorre tutto il romanzo da principio a fine, la sensazione che ad un certo punto si fa dominante è infatti quella degli Uccelli di Hitchcock».

Per leggere tutto l’articolo clicca qui.

Recensione a

Le pietre

di Claudio Morandini

220
7,49


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com