L’informazione e i suoi “limiti”: “Infamia” di A.M. Machado

Il Tempo / 12 apr 2014

In una Rio de Janeiro contemporaneo si intrecciano le vicende di due uomini: Manuel Serafim Soares de Vilhena, anziano ambasciatore in pensione, e Custódio, impiegato ministeriale. Manuel ritrova la cartellina verde piena di scartoffie e di documenti di Cecilia, la figlia morta qualche anno prima in circostanze misteriose. Lo strano episodio costringe l’uomo a un doloroso riesame (e se la verità sul tragico eventi fosse un’altra? se le cause fossero diverse da quelle stabilite?) Custódio, invece, impiegato ministeriale vede sgretolarsi il proprio quotidiano dopo la nomina del nuovo direttore: anomalie sempre più evidenti si verificano nella gestione delle forniture.

 



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com