27/06/2020

L’unica notte che abbiamo

Carloromeo.it - Roberto Antolini

«I personaggi, in questo romanzo, fanno la fine che Freud ha fatto fare all’idea unitaria che l’uomo dell’Ottocento aveva di sé stesso, dimostrandone la non univocità, e mettendo in evidenza, dentro allo stesso contenitore personale, una pluralità di soggetti, anche in conflitto dinamico fra di loro».

Per leggere la recensione clicca qui.

Recensione a

L’unica notte che abbiamo

di Paolo Miorandi

220
16,00 15,20


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com