02/12/2020

Mascaró

Circus News - Simone Cimino

«Tutto ruota attorno ad un viaggio che un gruppo di personaggi fuori dal comune decide di intraprendere in un’Argentina concreta e allo stesso tempo sospesa nella meraviglia, costellata da luoghi poveri, marginali e semiabbandonati, distese rarefatte e villaggi senza tempo. Un viaggio che è in realtà senza meta, un felice vagabondare che nasce da un intenso desiderio di libertà.
Una profonda aspirazione all’emancipazione che viene appagata solo nel momento in cui i personaggi decidono di fondare un circo: è la forza sovversiva dell’arte, in particolare quella circense, che permette ai personaggi di sciogliersi da ogni vincolo, abbandonare consapevolmente ogni legame con l’esistenza precedente e cercare la propria vera strada.
Il circo, attraverso le esibizioni, lo sviluppo delle capacità espressive e del linguaggio del corpo, permette ai protagonisti di capire chi sono veramente e di assumere una consapevolezza che investe anche coloro che ammirano i loro spettacoli: nelle persone nasce un desiderio di riscatto che le Autorità non possono tollerare.
La potenza del circo, e più in generale dell’arte, si manifesta al suo massimo grado: solo attraverso il completo abbandono e la totale immersione in esso, gli uomini diventano veramente padroni di se stessi».

Clicca qui per leggere la recensione.

Recensione a

Mascaró

di Haroldo Conti

220
16,50 15,70


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com