I muri di Tunisi, che parlano di libertà

di Claudia Gifuni
Osservatorioiraq / 17 mag 2015

«Negli ultimi anni Media e Primavera araba hanno costituito un solido binomio fondato su analisi, servizi di approfondimento ed innumerevoli dibattuti volti a scomporre la realtà degli eventi così da permettere all’opinione pubblica di prenderne parte.

Risultato: di ciò che l’Occidente pensa della rivoluzione tunisina od egiziana, ad esempio, sappiamo tutto, mentre continuiamo ad ignorare il punto di vista di coloro che sono stati – e sono tuttora – i veri protagonisti di questi processi, i popoli stessi.

Per fortuna Luce Lacquaniti, giovane arabista che vive tra Roma e Tunisi da cronica pendolare, viene in nostro soccorso con “I muri di Tunisi. Segni di rivolta“, opera prima, frutto della sua passione per le scritte ed i graffiti, del suo rispetto per il popolo tunisino, nonché della volontà di riconsegnare ai padri della Primavera araba la narrazione della propria storia senza mediazioni esterne».

Leggi l’intero articolo qui.



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com