Parole sommerse e parole salvate. “Artico Nero” di Matteo Meschiari

Carte sensibili - Paolo Gera

«[…] A questo limite mai raggiunto prima si spinge la ricerca di Matteo Meschiari: dare testimonianza di singole storie, dare voce a chi la classificazione scientifica e la colonizzazione capitalista ha cancellato  dall’elenco delle vittime […].

Per arrivare a questo processo di immedesimazione Matteo rinuncia alla probatorietà del documento originale, ma sulla ricerca elabora  una narrazione che è carne ferita e voce dolente, testimonianza diretta degi estinti perché i vivi possano ascoltare. Il suo è un compito antichissimo e sacro.

Per leggere tutto l’articolo clicca qui.

Recensione a

Artico nero

di Matteo Meschiari

220
14,50 12,30


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com