A tu per tu con… Massimo Roscia

di Francesca Magni
Gli Amanti dei Libri / 15 giu 2015

«Massimo Roscia ha un sogno: riportare la lingua italiana sulla retta via. Esiste forse un modo migliore di un libro per riuscire nell’impresa? Nasce così La strage dei congiuntivi edito da Exòrma, un romanzo paradossale e divertente, una scrittura ineccepibile che diventa una vera delizia per la lingua. Noi abbiamo avuto il piacere di incontrato al Salone del libro, dove ci ha dimostrato che salvare la nostra lingua è possibile.
[…]
Chi credi che abbia più bisogno del tuo libro? Le nuove generazioni o il pubblico di adulti?
Parlo con il conforto di una base empirica, secondo le statistiche di vendita è un libro longitudinale che interessa a tutti dal punto di vista anagrafico, culturale e sociale. Forse la motivazione è che ci sono diversi livelli di approccio alla lettura e alla storia, che ha un ritmo divertente e che garantisce un livello minimo di soddisfazione. Il giovane si riconosce nel luogo del “tvb”, salendo di livello la lettura diventa più ostica perché io sono un adoratore della finzione, dell’inganno, dei falsi indizi, e chi accetta e si ritrova in questo trova la soddisfazione più ampia».

Leggi qui l’intero articolo.



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com