Un romanzo dove tutto e tutti parlano

«È tutt’altro che un romanzo del silenzio convenzionale degli ambienti alpini. In questo romanzo tutto e tutti parlano. Inseriti in una situazione di confine in cui la vita si confonde con la morte, gli esseri inanimati diventano animati e viceversa, e l’alto si confonde con il basso, per cui la montagna viene raccontata come uno sprofondamento».

 

Recensione a

Neve, cane, piede

di Claudio Morandini

220
13,00 11,00


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com