19/11/2018

Zest – estratto da Le farfalle danzano e le formiche si ingegnano

“Ebbene, è in quei recipienti e in quei vasi che nascono le mie nemiche: si levano a milioni dall’acqua dei morti – ed è perfino possibile, secondo la dottrina buddhista, che siano la reincarnazione dei morti stessi, condannati, per gli errori fatti in vita, alla condizione di Jiki-ketsu-gaki, ovvero di bevitori di sangue.”

 

Per leggere tutto l’articolo clicca qui.

Recensione a

Le farfalle danzano e le formiche si ingegnano

di Lafcadio Hearn

220
14,50 12,30


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com