01/12/2020

Il dannato caso del Signor Emme

Gambero Rosso - Antonella De Santis

«È lui, il Signor Emme, ad aver acceso l’interesse di Roscia, che si è gettato a capofitto nel Fondo Monelli alla Biblioteca statale Antonio Baldini di Roma, che di Monelli conserva la vasta produzione letteraria e i frammenti di un’esistenza in bilico tra pubblico e privato. E testimonia una vita spesa al fianco dei maggiori intellettuali del Novecento, la curiosità indomita e la penna vigile, la tendenza a cogliere – nel mondo circostante – indizi per altre possibili perlustrazioni. Questi frammenti disorganici sono i materiali che Roscia impasta con la sua fantasia. Ruba pagine, modifica brani, crea dal nulla, inventa e adatta, con l’arma del vero, del verosimile e del palesemente falso. Fino a ricostruire il suo Signor Emme, e a raccontarlo in un pastiche letterario che prende forma attraverso le gesta di una famiglia bislacca che si mette sulle sue tracce, con l’obiettivo di riabilitarne la figura e salvarla dall’oblio».

Clicca qui per leggere la recensione.

Recensione a

Il dannato caso del Signor Emme

di Massimo Roscia

220
16,50 15,70


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com