Che cosa avviene alle pendici del Vesuvio – “Poche parole che non ricordo più” di Enrico De Vivo

di Gianluca Virgilio
Iuncturae / 17 mag 2017

«Alla fine il Corso di formazione è servito a capire che la fantasia è il solo e unico spazio della letteratura, che non ce ne sono altri, o meglio, che tutti gli altri sono l’esito di una più o meno grande compromissione con quella strana cosa che abbiamo sempre davanti a noi e che alcuni chiamano la realtà vera. Ma la fantasia sa bene cosa sia la realtà vera, la usa e se ne guarda, forse proprio come la realtà vera usa la letteratura per i suoi fini strumentali e la guarda in cagnesco quando la fantasia le sfugge di mano. Finalmente – ho pensato tra me al termine della lettura – una boccata di sana letteratura. E pensare che si trattava solo di poche parole che qualcuno aveva dimenticato!»

Per leggere tutto l’articolo clicca qui.



© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com