01/04/2019

I sogni di un digiunatore

Lucia Libri - Marco Marino

Quanto al mio nome e cognome è abbastanza banale, in primis fa venire in mente i colli romani, l’Albania, una famiglia che dette i natali a un papa, Papa Clemente XI, nato Giovanni Francesco Albani, insomma cose del genere; se avessi un altro nome e cognome, non chiamerei mai un mio personaggio in quel modo, Paolo Albani, mi guarderei bene dal farlo.
Ricordo che una volta a Mantova, l’assessore alla cultura mi disse: Caro Albani, noi abbiamo qualcosa in comune. Cosa? chiesi io, incuriosito. Il nome. Ah, risposi, perché lei come si chiama? Banali, disse l’assessore alla cultura. Scoprii così che l’anagramma del mio nome è Banali. Un nome non certo esaltante e adeguato al ruolo di un assessore alla cultura, pensai dentro di me. Mi auguro che questa storia dell’anagramma del mio cognome non si sappia troppo in giro.

Clicca qui per continuare a leggere l’intervista…

 

Recensione a

I sogni di un digiunatore

di Paolo Albani

220
15,50 13,20


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com