11/05/2021

Ostaggi d’Italia

«Nel 1928 Comisso trascorse due memorabili stagioni a Parigi con Pippo De Pisis, poi furoreggiò per India, Cina e Giappone e infine gli tornò voglia di casa, sicché nel 1930 ne acquistò una in campagna, con tanto di fattore, a Zero Branco, non lontano dalla sua Treviso».

Un estratto di Ostaggi d’Italia di Dario Borso è pubblicato su Letteratitudine: clicca qui per leggerlo.

Recensione a

Ostaggi d’Italia

di Dario Borso

220
15,50 14,70


© 2013 omgrafica s.r.l. - Via Fabrizio Luscino, 73 - 00174 Roma - P.IVA/Cod.Fisc. 09551781009 Telefono 06 76962014 - Fax 06 76900592 - email: info[at]exormaedizioni.com